Balor dei Fomor

Ecco le origini del “Lago dell’Occhio”!

Tutto ebbe inizio con Balor, capo dei Fomor, i leggendari antagonisti dei popoli invasori dell’Irlanda

…Ebbe anche una figlia di nome Ethne, la quale gli diede un nipote di nome Lùg. La caratteristica principale di Balor era di avere un potere terribile: poteva paralizzare chiunque si fermasse ad osservare il suo occhio destro chiuso.  Questo occhio veniva aperto solo in battaglia, e per farlo ci voleva l’aiuto di quattro uomini che maneggiassero un manico adatto alla sua palpebra.

Nel corso della seconda battaglia di MagTuired, Balor uccise Núada, re dei TúathaDéDanann, ma venne a sua volta ucciso da suo nipote Lúg, il figlio di sua figlia Ethniu. Lúg, infatti, scagliò una pietra con la sua fionda e lo colpì proprio nell’occhio malefico e così lo uccise.

Lo sguardo di quell’occhio, rimasto aperto, si rivolse non solo contro l’esercito dei Fomor, paralizzandolo e schiacciandolo con il suo peso, ma anche sul terreno, dove lui cadde provocando un buco, che molto tempo dopo si riempì d’acqua e divenne un piccolo lago. Oggi questo lago è conosciuto come LochnaSúil, o “Lago dell’Occhio”, situato nella contea di Sligo.

CONTATTACI